Ti trovi qui: Home > News
 
GEMELLAGGIO CLUB UNESCO AQUILEIA E CLUB UNESCO CASTELVETRANO SELINUNTE - AQUILEIA 30 e 31 AGOSTO 2012
 


Giovedì 30 e Venerdì 31 agosto 2012 si terranno ad Aquileia i festeggiamenti in occasione del GEMELLAGGIO tra il CLUB UNESCO DI AQUILEIA e il CLUB UNESCO DI CASTELVETRANO SELINUNTE.

La delegazione del Club Unesco di Castelvetrano Selinunte verrà omaggiata con i prodotti tipici del territorio aquileiese delle aziende associate alla Strada del Vino DOC Aquileia.

IL P R O G R A M M A
GIOVEDI’ 30 AGOSTO
Ore 16.00 Incontro con gli ospiti.
Ore 16.30 Visita agli STAND con degustazione allestiti dai produttori siciliani in visita.
Ore 17.30 Visita guidata ai mosaici della Sudhalle, dei fondi Cossar, della Villa dei Putti Danzanti, alla Basilica Patriarcale, al Museo Archeologico.
Ore 20.30 Cena di accoglienza “A Tavola con gli Antichi Romani” in abbinamento ai vini della STRADA DEL VINO DOC AQUILEIA presso il Ristorante “La Colombara” di Aquileia.

VENERDI’ 31 AGOSTO
Ore 8.00 Panificazione del pane nero di Castelvetrano Selinunte (panettiere Baldo Guzzo) presso un forno locale.
Ore 9.30 Incontro – CONVEGNO (Sala Consigliare Municipio di Aquileia) “Turismo integrato, fonte innovativa di sviluppo: Due realtà a confronto: Friuli Terra dei Patriarchi e Sicilia, la cultura passa dalla tavola mediterranea, bene immateriale patrimonio dell’umanità".
Ore 12.00 SIGLA del GEMELLAGGIO tra il il CLUB UNESCO DI AQUILEIA e il CLUB UNESCO DI CASTELVETRANO SELINUNTE.
Ore 12.30 Degustazione del “Pani Cunsatu” e di prodotti di eccellenza della Regione Sicilia con la presenza di produttori del settore.
Ore 13.30 Da Aquileia a Grado in laguna: imbarco presso porto fluviale di Piazza Garibaldi.
Ore 15.30 Visita guidata al centro storico di Grado.
Ore 20.30 Cena di gala con i piatti siciliani (Chef Rosario Maltese del Ristorante “La Collinetta di Castelvetrano) presso Ristorante “Ai Patriarchi” di Aquileia

TURISMO INTEGRATO IN SICILIA
Il turismo integrato oggi rappresenta per il territorio quel valore aggiunto che riscoprendo, valorizzando e diffondendo saperi e sapori antichi, promuove l’identità e la qulità di un luogo e della sua gente. La Regione Sicilia, pur rispecchiando nei contenuti il principio delle Legge Quadro N. 135/2001, presenta delle novità di rilievo. In tal senso, l’art. 6 della Legge Regionale 15 settembre 2005, n. 10 (Norme per lo sviluppo turistico della Sicilia e norme finanziarie urgenti), ha istituito i distretti turistici.

“Si definiscono distretti turistici i contesti omogenei o integrati comprendenti ambiti territoriali appartenenti anche a più provincie e caratterizzati da offerte qualificate di attrazioni turistiche e/o beni culturali, ambientali, ivi compresi prodotti tipici dell’agricoltura e/o dell’artigianato locale.”

La Regione Sicilia presenta delle grandi possibilità per l’attuazione di turismi alternativi, ovvero turismi non convenzionali, che mirano per lo più alla conservazione dell’ambiente e che sono ricercati dal turista del nuovo millennio; quest’ultimo è sempre più alla ricerca della natura, della tradizione del luogo e delle relazioni umane, non più accontentandosi delle classiche strutture alberghiere.

“Animare un territorio” non è solo una trasmissione di conoscenze ed informazioni, ma è soprattutto lo sviluppo di metodologie innovative, che comporta una riorganizzazione sociale ed economica del territorio, al fine di rimuovere i vincoli al progresso ed affrontare in termini nuovi ed adeguati le opportunità offerte dalle politiche di sviluppo economico e culturale.

» Programma Gemellaggio CLUB UNESCO Aquileia e Castelvetrano Selinunte « 

«« Indietro