Ti trovi qui: Home > News
 
FESTA DELLA CABOSSA - AQUILEIA - 6 GENNAIO 2017
 


25° edizione FESTA DELLA CABOSSA AQUILEIA
6 GENNAIO 2017
IL RITO DELL’ACCENSIONE DEL FUOCO

ANNO DOMINI MMXVII
BUON COMPLEANNO CABOSSA!

Quest’anno è un quarto di secolo dalla prima accensione da parte dell’ADO di Aquileia.
I fuochi epifanici appartengono alla tradizione ed hanno radici antichissime che si perdono nella notte dei tempi. Il primo popolo ad accendere fuochi propiziatori e divinatori fu quello Celtico, i Romani ne percepirono il rito ed infine il popolo friulano sta ancora proseguendo questa secolare tradizione, che si rinnova in molti paesi della Regione Friuli Venezia Giulia, dalle zone montante alla Bisiacaria fino alla bassa friulana. I nomi con cui viene indicato il fuoco epifanico sono diversi e variano da località a località: Pignarul, Foghera, Fugarela, Seima, Cabossa. Ad Aquileia, località della bassa friulana, la Cabossa viene preparata accatastando canne di granoturco essiccate fino a formare un grosso covone; più alto ed importante è il covone, più vivace e potente sarà il fuoco.
Un tempo la Cabossa veniva preparata ed accesa da ogni famiglia utilizzando cose povere o oramai inutili, non certo le canne del mais che erano usate come lettiera per gli animali. I tempi, non certo di grande abbondanza e prosperità, non davano alle persone grandi occasioni per stare in allegria, perciò la notte dell’accensione dei fuochi epifanici era sera di festa. Osservando e scaldandosi accanto al fuoco, si beveva Vin Brulè e si mangiava la salsiccia cantando filastrocche in friulano come per esempio “Pan e Vin”, mentre i vecchi saggi traevano gli auspici per la nuova annata agraria osservando la direzione del fumo. Quando la colonna di fumo, che usciva sinuosa e scoppiettante dalla Cabossa, si dirigiva verso il mare il raccolto sarebbe stato buono ed abbondante, nel caso il fumo si fosse diretto verso i monti l’annata sarebbe stata sfortunata ed il raccolto scarso.

L’Associazione A.D.O. Sezione di Aquileia organizza la 25° Festa della Cabossa ad Aquileia il 6 gennaio 2017.

PROGRAMMA:

ORE 9.00
Apertura chioschi enogastronomici, mercatino degli hobbisti.
In mattinata: 21° motoincontro di solidarietà in collaborazione con il Moto Club Morena

ORE 10.00
Apertura “Chiosco della Solidarietà” tutte le famiglie possono contribuire con pane e dolci fatti in casa; il ricavato sarà devoluto alla Croce Verde di Cervignano

ORE 13.00
Tutti a tavola per gustare la tradizionale salsiccia friulana

ORE 14.00
Epifania del Signore in basilica
Benedizione dei bambini nella giornata dell’infanzia

ORE 14.45
Gimkana per bambini a cura dell’Associazione Nagaye Project

ORE 15.00
Partenza del gruppo Fisarmonicisti di Fiumicello dal Piazzale Terminal per arrivare in Piazza Fratelli Cervi

ORE 15.30
Partenza delle Befane con le barche dell’Associazione Nautisette dal Ponte delle Vergini di Aquileia per raggiungere Piazza Municipio

ORE 16.00
Arrivo delle Befane in Piazza del Municipio

ORE 16.45
Ritorno dei Fisarmonicisti di Fiumicello e del carro allegorico della Nautisette sul Piazzale Terminal

ORE 17.00
Esibizione dell’Associazione Musicale-Culturale S. Paolino di Aquileia

ORE 17.40
Distribuzione gratuita delle “Calze della Befana” ai bambini.
Saluti delle autorità ed estrazione della lotteria

ORE 18.15
Partenza del corteo con costumi tipici accompagnati dalla Nautisette, dall’Ass. Blu Oltremare e dai Fisarmonicisti di Fiumicello per l’accensione della Cabossa con la tradizionale Befana aquileiese (Massimo) e Sindaco di Aquileia

INFO: adoaquileia@gmail.com
Cel.: +39 339 5809110

«« Indietro