Ti trovi qui: Home > News
 
4 AZIENDE DEL CONSORZIO DOC AQUILEIA VINCONO IL PREMIO 100 TOP WINES DELLA NUOVA GUIDA VINI DEL FVG
 


Con ben 270 aziende vitivinicole partecipanti alla selezione, 1168 campioni di vino presentati e 972 entrati in guida, è stata presentata la nuova GUIDA AI VINI DEL FVG, prodotto editoriale curato dalle quattro Camere di commercio regionali che si presenta, passate con successo le dieci edizioni, in una veste completamente rinnovata e aperta al mercato internazionale, con un aggiornamento e una promozione costanti attraverso il nuovo sito www.winesfriuliveneziagiulia.it, e con l’attesa proclamazione dei 100 TOP WINES.

I 100 TOP WINES
La selezione dei 100 migliori vini rappresenta la reale proporzione della produzione enologica regionale: il numero di vini eletti per ogni varietà riflette la percentuale di vino di quel tipo prodotto in regione. Tra bianchi e rossi si mantiene sul 70-30. Nella stesura del Regolamento, e quindi nella ripartizione del numero di vini per tipologia, è stato dato peso ai due autoctoni per eccellenza: il Friulano e il Refosco, rispettivamente con 12 e 8 Top Wine.

I vini delle aziende associate al Consorzio DOC Aquileia premiati tra i 100 TOP WINE:

I Vini Premiati


I produttori con i premi, da sinistra: Francesco Tarlao (Tarlao Vignis
in Aquileia), Marco Rabino (Tenuta Ca' Bolani), Serena Fedel (Obiz),
Marco Gottardo (La Rosta).


I produttori con i vini premiati, da sinistra: Marco Gottardo (La Rosta),
Serena Fedel (Obiz), Marco Rabino (Tenuta Ca' Bolani),
Francesco Tarlao (Tarlao Vignis in Aquileia).


La nuova “THE ITALIAN WINES FROM FRIULI VENEZIA GIULIA
Il ragionamento del Comitato, e quindi la proposta approvata per raggiungere gli obiettivi, fermi restando il rigore e la validità della formula delle degustazioni anonime su vini prelevati direttamente in cantina, agisce:
a. sul lato della comunicazione
b. sul formato promozionale.
a) Si è dato corso a una selezione enologica che punta a individuare i 100 migliori vini dell’anno (con un giusto equilibrio tra bianchi/rosso e autoctoni/internazionali), riducendo al contempo l’informazione sui giudizi (due: exquisite ed excellent) e inserendo tutte le aziende che ne faranno richiesta, grazie alla possibilità di descrivere (a loro discrezione) il vino rappresentativo dell’impresa.
b) Ingloba anche la fase editoriale: c’è il sito internet in cui pubblicare tutti i dati delle aziende, consultabile anche da dispositivi mobili: ciò permette di raggiungere con più facilità gli operatori professionali esteri e una veicolazione più vasta. La parte cartacea è rappresentata da una pubblicazione valida più anni e contenente le descrizioni del territorio e del turismo, con un’appendice (la mappa) che verrà cambiata di edizione in edizione.
Sito internet
Una novità di progetto è la realizzazione del sito Internet, vera piattaforma e compendio del mondo vinicolo regionale. È stato curato da Retecamere, una società delle Camere di Commercio specializzata nell’evoluzione degli strumenti multimediali.

LE AZIENE E I VINI
Accedendo, previo accredito molto veloce e semplice, alla sezione delle aziende e dei vini si incontrano tutte le 270 schede aziendali, cui si può accedere tramite ricerca o digitando i nomi.
I vini degustati sono inseriti con le informazioni salienti, quindi il nome e l’annata, la denominazione di origine attestante la certificazione, il prezzo, la valutazione acquisita, che ricordiamo è stata resa più semplice
- top wines: quelli selezionati dalla seconda commissione per entrare nella lista dei migliori vini dell’anno, sulla base della proporzionalità della varietà
- excellent: i vini che hanno ottenuto da 83 punti su 100 nelle sedute di degustazione
- exquisite: i vini che hanno ottenuto da 77 a 82 punti nelle sedute di valutazione

» Scopri tutti i 100 TOP WINES « 

«« Indietro